Nel corso della sua ormai ventennale attività, il Teatro Instabile di Meano ha prestato molta attenzione ai dettagli degli allestimenti scenici e dell’illuminotecnica come parte integrante non solo della scenografia, ma della storia stessa, accanto alla ricerca di una recitazione non impostata, in cui anche il pubblico possa riconoscersi. Tutto ciò ci ha portato, oltre che molte soddisfazioni personali, anche alcuni riconoscimenti all’interno di concorsi sia regionali che nazionali.

 2016 Rovereto (TN) concorso nazionale “Sipario d’Oro” finalista con lo spettacolo “Terra di nessuno” vince il premio miglior Regia e miglior Attore (Nicola Merci).

2015 Ponte nelle Alpi (BL) concorso nazionale “Paolo Dego” con lo spettacolo “Terra di nessuno” vince il premio per la miglior Regia (Sergio Bortolotti).

2014  Preore (TN) concorso “Preore a teatro” con lo spettacolo “El Moro” vince il primo premio.

2012  Trento concorso regionale “Palcoscenico trentino – premio Mario Roat” con lo spettacolo “Era destino” si classifica al primo posto (premio della Giuria) e vince il premio per la miglior Regia (Sergio Bortolotti).

2012  Trento “3° Festival Internazionale Italia Russia: dialogo fra culture” partecipa con lo spettacolo “Mia adorata Anna”, realizzato in collaborazione con attori russi e il Coro S. Osvaldo di Roncegno.

2011   Trento 5^ edizione del premio letterario “Francesco Gelmi di Caporiacco” il testo teatrale “Fiori Recisi” di Claudio Quinzani, presentato in forma di copione corredato da note di regia e sui personaggi vince il 2° premio nella sezione “Narrazioni storiche inedite” con la seguente motivazione: “Splendida pièce teatrale di stampo pirandelliano, che racconta il sistematico annientamento delle identità di un gruppo di detenuti in un lager nazista.”

2009   Trento concorso regionale “Palcoscenico trentino – premio Mario Roat” con lo spettacolo Sindbad il marinaio” vince i premi del Pubblico e per il miglior Allestimento Scenico.

2007   Verona concorso nazionale “Giorgio Totola” finalista con lo spettacolo Astaroth.

2007   Rovereto (TN) concorso nazionale “Sipario d’Oro” finalista con lo spettacolo Il Fosso.

2004   Trento concorso regionale “Palcoscenico trentino – premio Mario Roat” con lo spettacolo Astaroth vince il premio della Giuria Giovani per il miglior Spettacolo e il premio per la migliore Attrice (Elisa Mazzucchi).

2002   Trento concorso regionale “Palcoscenico trentino – premio Mario Roat” con lo spettacolo L’armata Brancaleone vince i premi per la miglior Regia (Sergio Bortolotti) e per il miglior Attore (Roberto Volcan).

2002   Verona concorso nazionale “Giorgio Totola” con lo spettacolo Novecento vince il premio per il miglior Testo.

2002   Rovereto (TN) concorso regionale “Sipario d’Oro” con lo spettacolo L’armata Brancaleone vince il premio del Pubblico.

2000   Monza (MI) concorso nazionale “Teatro Proposta” con lo spettacolo Novecento vince il premio del Pubblico.

2000   Trento concorso regionale “Palcoscenico trentino – premio Mario Roat” con lo spettacolo Novecento si classifica al primo posto (premio della Giuria), vince i premi del Pubblico, della Giuria Giovani e per la migliore Scenografia.

2000   Bolzano concorso regionale “Teatro in castello” con lo spettacolo Novecento si classifica al terzo posto.

1998   Laives (BZ) concorso nazionale “Stefano Fait” con lo spettacolo Merica, Merica si classifica al terzo posto.

1997   Lizzana (TN) concorso regionale “Sipario d’Oro” con lo spettacolo Merica, Merica si classifica al primo posto (premio della Giuria).

1997   Trento concorso regionale “Palcoscenico trentino – premio Mario Roat” con lo spettacolo Il Fosso vince il premio per il migliore Allestimento Scenico.